I regali di babbo Natale – Dado di carne fatto in casa

regali di natale thebigmessedupmum

Se avessi potuto spostare le lancette dell’orologio, io l’avrei fatto.

Se avessi potuto fare in modo di andare a letto il prima possibile, allora mi sarei alzata in fretta dal tavolo, avrei congedato tutti i commensali e sarei scappata sotto il piumone con il sorriso stampato in faccia e l’ansia del domani.
Avrei assaporato quella sensazione di euforia e saltato la fase di attesa, se avessi potuto.
E’ stato sempre così, anche se non per sempre.
Ricordo ancora quando nei corridoi della scuola si vociferò della notizia e all’inizio la bollai come certamente falsa.
Dalla mia, avevo prove inconfutabili a supportare la scelleratezza di tali insulse e  pretenziosi affermazioni. Io lo avevo visto volare tra le stelle e una volta lo avevo addirittura sentito bussare alla mia porta con una forza tale da far tremare il pavimento e i vetri delle finestre della mia casa.
Portai addirittura avanti una campagna antifalsità, mi guadagnai il rispetto di alcuni compagni, convinsi molti a non cedere alla tentazione di seguire una verità che aveva il sapore di una cattiveria.
Ma le voci di corridoio si fecero piuttosto insistenti e furono talmente tanti quelli che vi credettero, che alla fine fui costretta a dismettere le mie orecchie da mercante e aprire gli occhi sulla più terribile delle verità.
Per una bambina di 8 anni che per i precedenti 7 aveva vissuto nell’attesa di quella notte con una tale beata felicità, sapere di aver riposto il suo amore verso una persona inesistente fu un dolore paragonabile ad un lutto.
Quindi Babbo Natale non esisteva, quindi comportarsi in maniera esemplare, fare sempre la brava, scrivere una lettera accorata e piena d’amore e preparargli un latte caldo e dei dolciumi, erano state tutte cose, se non inutili, quanto meno sopravvalutate.
Mi arrabbiai molto, mi dispiacqui di più.
Ma poi me li immaginai i miei babbo natali, perchè di due si trattava, che in un immenso atto di generosità e altruismo, si impegnavano a soddisfare ogni mio desiderio rimanendo spettatori commossi di una felicità che io attribuivo ad altri da loro.
Nonostante la morte di babbo natale, ho continuato ad adorare il natale e continuato ad attendere la mattina del 25 con la stessa euforia dell’infanzia, perchè i regali non hanno mai smesso di materializzarsi  sotto il mio albero e perchè da 10 natali a mia volta assisto commossa alla gioia che i miei figli mi regalano al risveglio.
Perchè che sia la destinataria o il mittente di un regalo, essere diventata la custode della bugia più dolce del mondo, mi regala sempre la stessa gioia.
Dado di carne fatto in casa 

regali di natale home made

Non so voi, ma io uso il dado per salare quasi tutti i miei piatti, che siano zuppe, contorni o sughi.
Se non è la prima ricetta che state leggendo nel mio blog, allora avrete notato che lo suggerisco come condimento di molte delle proposte fatte in precedenza, ma avrete notato anche che se non usate quello fatto in casa allora vi consiglio sempre di utilizzare del semplice sale piuttosto che aggiungere il tipo commerciale, che ho scoperto essere pieno di schifezze cancerogene, che sono certa vorrete evitare.
Fare il dado fatto in casa è semplicissimo e con le dosi indicate sopra, potrete farvene una bella scorta che vi durerà nel tempo, avendo sempre in casa un prodotto sano e, nelle fredde serate invernali, un rimedio veloce e gustoso per un brodo caldo.
Nelle foto che potete vedere, ho anche vestito a festa i miei barattolini, perchè il Natale si avvicina e dalla mia cucina escono sempre una buona dose di prodotti ideali per dei regalini di sicuro effetto e certamente fatti con il cuore.
Se volete rivestire i vostri barattoli come i miei, allora dovete assolutamente scaricare in download gratuito i label offerti da Lia Griffith, che oltre ad essere a mio parere bellissimi, sono anche personalizzabili con i vostri dati! Quindi scatenatevi con colla, nastrini e stoffa e stupite tutti con un regalo unico!
Ingredienti 
500 gr di manzo magro
500 gr di carote
500 gr di cipolla
250 gr di coste di sedano
250 gr di patate
250 gr di zucchine
200 gr di pomodoro
500 gr di sale grosso
500 ml di acqua
Lavate accuratamente le vostre verdure, e tagliatele a cubetti piccoli. Fate lo stesso con la carne e mettete tutto in una pentola antiaderente, aggiungendo sempre a freddo, il sale e l’acqua.

Mettete sul fuoco e lasciate che a fuoco dolce si asciughi sia l’acqua che avete aggiunto, sia quella di vegetazione che rilasceranno le verdure (il tutto richiederà circa un’ora, un’ora e mezza).

Abbiate la premura di rigirare spesso per evitare che il sale si cristallizzi e si attacchi al fondo della pentola bruciandosi.
Nel frattempo procedete alla sterilizzazione dei barattolini:  lavateli per bene insieme ai tappi, rimuovete l’acqua in eccesso, riponeteli sulla placca del forno rivestita di uno strato di carta forno, metteli in forno freddo, accendete il forno a 110° e lasciateli lì fino a quando non arriverà a temperatura e per i 10 minuti successivi.
Una volta che tutta l’acqua del nostro dado sarà evaporata, procedete a frullare nel mixer gli ingredienti, avendo cura di insistere fin quando non ci saranno più residui integri e il tutto sarà ridotto ad una crema color caramello.
Ora invasate il vostro dado e chiudete i barattolini.
Il sale è un conservante naturale, ma per un eccesso di precauzione e per fare in modo che i barattolini durino nel tempo, procedete comunque a creare il sottovuoto, per stare sicuri che la conservazione del prodotto sia ottimale, mettendo i barattoli, avvolti in un canovaccio, in una pentola ampia ripiena d’acqua. Portate a bollore e lasciate i barattoli in immersione per 30 minuti.
Spegnete, lasciate che si freddino completamente, asciugateli e divertitevi a vestirli a festa!

regali di natale

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *