Segnaposto per la tavola di pasqua DIY

Questo è un post breve, un post di quelli che se fosse un altro blog,
dove la parola non assume il valore che assume qui, sarebbe un post regolare e
non di eccezione.
Invece questo è un post eccezionale in cui la premessa alla ricetta –
il racconto che la precede – termina qui e la ricetta stessa non c’è.
Si, un food blog di racconti e ricette che ha smarrito la sua strada.
Nel mentre che un’altra pagina si riempia di parole e una padella di
cibo da cucinare, oggi c’è un solo verbo per voi: fatevelo da soli, o per dirlo
in inglese ‘do it yourself’ o per dirlo figo e molto moderno DIY.
Oggi facciamo i lavoretti di pasqua, come quelli che fanno i vostri
bimbi a scuola (e sottolineo i vostri perché nella scuola alternativa dei miei
figli i regalini, la poesia e la recita sono il diavolo) e come potreste fare
voi con loro a casa.
Segnaposto
per la tavola di Pasqua
Occorrente:
Ovette di cioccolato glassate di zucchero (una per ogni vostro ospite)
Un chiodo e un martello
Nastrino colorato a vostra scelta
Una stecchetta per lecca lecca o uno spiedino di legno
Cartoncino bianco e penna
Forbici
Colla a caldo
Spago di corda doppio
Un bicchierino da shot o una base circolare di 3 cm
Le foto parlano da sole e un servizio fotografico dettagliato del
passo passo, ve lo risparmio in onore della vostra acutezza , del vostro
spirito di osservazione e della vostra intelligenza.
In compenso vi spiego come procedere.
11)  
praticate un foro sulla parte superiore del
vostro ovetto aiutandovi con un chiodo e un martello. Non è difficile e neanche
troppo pericoloso, ma fate attenzione e fatelo voi.
22)   Prendete
la stecchetta di un lecca lecca, accertatevi che il foro sia abbastanza grande,
infilatelo nell’ovetto e lasciate che fuoriescano 3 cm, tagliando la eventuale
parte parte in eccesso.
33)   Scrivete
su una strisciolina di carta di 1cm c.a. il nome del vostro ospite e tagliate
un triangolino nella parte finale per ottenere una bandierina
44)   Fate
un nodino sull’estremità della stecchetta con un nastrino colorato di circa 5
cm e con la colla a caldo attaccate anche la bandierina subito sotto
55)   Prendete
ora lo spago, fate un primo giro attorno al bicchierino (uno di quelli da
shottino) e fermatelo con un punto di colla a caldo. Fate alcuni giri di spago “salendo
e scendendo” per far si che appaia una sorta di intreccio come fosse un nido e
fermatevi ogni tanto per fissare con la colla.
66)   Quando
il nido avrà uno spessore che vi soddisfa, sfila telo dal bicchierino e fate
alcuni giri che riducano il diametro del nido alternando ad ogni giro un punto
di colla.
77)  
Il vostro nido è pronto, poggiateci su l’ovetto
e mettete in tavola!
Per oggi abbiamo finito, sono certa che i vostri ospiti lo adoraranno
e soprattutto che i bambini lo divoreranno ben prima di cominciare il pranzo!

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *